Tipi di Dipendenze Logiche in una schedulazione di progetto

Nella pianificazione di un progetto, ci sono diversi tipi di dipendenze logiche tra attività che determinano l’ordine in cui le attività devono essere eseguite. Queste dipendenze logiche sono fondamentali per creare una sequenza coerente e realistica delle attività nel piano di progetto. Ecco i principali tipi di dipendenze logiche:

  • Dipendenza di Fine-Inizio (Finish-Start, FS): Questa è una delle dipendenze più comuni. Un’attività deve finire prima che un’altra possa iniziare.
  • Dipendenza di Inizio-Inizio (Start-Start, SS): In questo caso, due attività devono iniziare contemporaneamente. Una non può iniziare fino a quando l’altra non è iniziata.
  • Dipendenza di Fine-Fine (Finish-Finish, FF): In questa tipologia, due attività devono finire contemporaneamente. Una non può terminare fino a quando l’altra non è finita.
  • Dipendenza di Inizio-Fine (Start-Finish, SF): Questa è una dipendenza meno comune. L’inizio di un’attività deve avvenire prima che l’altra possa finire.

La scelta delle dipendenze dipende dalla natura delle attività e dalle relazioni temporali tra di esse. E’ fondamentale definire accuratamente queste dipendenze per garantire una sequenza logica e realistica delle attività nel tuo piano di progetto.

Le dipendenze obbligatorie e discrezionali, anche conosciute rispettivamente come dipendenze “hard” e “soft”, sono due concetti chiave nelle relazioni tra attività in un piano di progetto. Esaminiamo le differenze tra di esse:

Tipi di dipendenze logiche - hard dependencies

Dipendenze Obbligatorie (Hard Dependencies):

Le dipendenze obbligatorie sono quelle relazioni tra attività che sono strettamente vincolate dalla natura stessa delle attività o dai requisiti del progetto. Queste dipendenze sono spesso basate su fattori tecnici, di sicurezza o logistici. In altre parole, sono dipendenze che devono essere rispettate e non possono essere modificate.

 

Ad esempio, se devi installare un impianto elettrico prima di poter iniziare a effettuare i test di sicurezza, questa è una dipendenza obbligatoria. Non puoi iniziare i test se l’impianto elettrico non è stato installato correttamente.

 

Dipendenze Discrezionali (Soft Dependencies):

Le dipendenze discrezionali sono dipendenze basate sulla preferenza o sulla scelta del project manager o del team di progetto. Sono dipendenze “morbide”, perché possono essere soggette a cambiamenti o adattamenti in base alle circostanze. In altre parole, sono dipendenze che possono essere modificate senza compromettere l’integrità del progetto.

Ad esempio, se hai due attività A e B e preferisci che A inizi prima di B, ma non c’è una necessità tecnica assoluta, questa sarebbe una dipendenza discrezionale. Se le circostanze cambiano, potresti decidere di far iniziare B prima di A senza causare problemi tecnici.

In breve, le dipendenze obbligatorie sono legami inscindibili basati su esigenze tecniche o di progetto, mentre le dipendenze discrezionali sono flessibili e basate su scelte preferenziali. La comprensione di entrambi i tipi di dipendenze è fondamentale per la creazione di una pianificazione realistica e coerente per il tuo progetto.

Equilibrio tra Obbligatorie e Discrezionali: Chiave del Successo

Una pianificazione di progetto efficace richiede un equilibrio tra dipendenze obbligatorie e discrezionali. Le dipendenze obbligatorie sono fondamentali per garantire che il progetto sia eseguito correttamente e che non ci siano compromessi sulla sicurezza o sulla qualità. D’altra parte, le dipendenze discrezionali consentono flessibilità, adattabilità e la possibilità di ottimizzare l’utilizzo delle risorse.

Un bravo project manager sa quando applicare ciascun tipo di dipendenza. Le dipendenze obbligatorie sono intoccabili e guidano l’essenza del progetto, mentre le dipendenze discrezionali offrono spazio per adattamenti e ottimizzazioni al fine di massimizzare l’efficienza.

 

Lascia un commento