Cosa è il Float di una Programmazione Lavori (schedulazione)

Fonte: Ten Six Consulting

Definizione di Float

  • Float: Descritto come un “margine di manovra” nel calendario di un progetto, rappresenta il tempo disponibile che può essere utilizzato senza svolgere alcun lavoro su un’attività, senza influenzare le tempistiche del progetto. È un elemento fondamentale del metodo del percorso critico.

Tipi di Float

  1. Free Float: Il tempo in cui un’attività può essere posticipata senza ritardare un’attività successiva.
  2. Total Float: Il tempo in cui un’attività può essere posticipata senza impattare l’intero programma del progetto.
  3. Virtual Float: Si verifica quando esiste più di un percorso critico e uno di questi subisce un ritardo.
  4. Terminal Float: Differenza tra la data di completamento pianificata e quella contrattuale, comune nei progetti di costruzione.
  5. Negative Float: Indica che il margine precedentemente disponibile è stato utilizzato e ora le attività del progetto sono in ritardo.

Utilizzo del Float

  • Il float offre flessibilità nella pianificazione, permettendo ai project manager di adattare il lavoro in base alla realtà sul campo. Può essere utilizzato per anticipare altre attività, massimizzare l’uso delle risorse o per altri motivi strategici.

Proprietà del Float

  • Generalmente, il float è di proprietà del contraente. Il cliente non può richiedere di utilizzarlo per anticipare la fine del progetto senza accordi specifici.

Calcolo del Float

  • Il calcolo del float varia a seconda del tipo, ma generalmente si basa sulla differenza tra le date di fine più tardive e più precoci di un’attività critica. Gli strumenti di pianificazione moderni, come Microsoft Project e Primavera P6, automatizzano questo calcolo.

Gestione del Float

  • La gestione del float è una delle molte tecniche utilizzate dai pianificatori per gestire le prestazioni del progetto e mantenere tutto in movimento. Una pianificazione di qualità assicura che il team sia fiducioso nella realizzabilità della consegna.

Contesto e Applicazioni

  • L’articolo suggerisce che una comprensione approfondita del float è essenziale per il monitoraggio e il controllo efficaci del progetto. Viene menzionato anche il DCMA 14-point checklist come punto di riferimento per valutare una buona pianificazione del progetto.

In conclusione, l’articolo fornisce una spiegazione esaustiva e pratica del concetto di float, essenziale per chiunque sia coinvolto nella gestione di progetti, specialmente in ambienti complessi come quelli trattati nel tuo ambito di Project Management e Microsoft Project. La competenza e la serietà traspare chiaramente dall’articolo, rendendolo un’utile risorsa per professionisti come te.

Lascia un commento